Formazione: figlio d'arte, suo padre è il pittore Aimé Maquignaz di cui ha frequentato l'atelier fin da bambino, manifestando propensione e talento per la manualità creativa. L'incontro con Francois Thevinin, noto scultore francese di fama internazionale, segna una svolta decisiva nelle sue creazioni. Il suo percorso artistico lo porta ad affrontare sfide sempre nuove, realizzando opere site-specific per spazi museali e gallerie. Negli ultimi anni un percorso di profonda ricerca e di studio, soprattutto degli artisti della scuola di Nizza, ha portato Maquignaz a esplorare ed approfondire nuovi percorsi pittorici e scultorei.
Periodi: si avvicina alla scultura attraverso assemblaggi e collages per passare a inclusioni in resina di oggetti. Prosegue il suo percorso creando sculture in ferro saldato e acciaio, per arrivare a vere e proprie fusioni in bronzo e acciaio. Nella sua attività artistica affianca alla scultura dei metalli una pittura molto materica con colori a olio che sfocia nella'arte concettuale filosofica.
Soggetti: spazia tra una notevole vastità di soggetti: da volti stilizzati ad animali primitivi, da totem a figure ancestrali e mitiche, da montagne (in particolare il Cervino) a paesaggi fantastici e composizioni astratte, a opere di stile concettuale e filosofico come il Codice Maquignaz e il Pianto di Cristo. Quest'ultima opera monumentale (3 metri x 7 metri) realizzata nella chiesa di San Francesco e Gualdo Tadino, ora è collocata permanentemente presso L'Arsenale della Pace Sermig di Torino.
Tecniche: olio su tela e cartoncini, collages: in scultura, metalli, in particolare ferro e acciaio saldati e assemblati, fusioni in bronzo e acciaio. 

PITTURA

30x50 cm   50x70 cm   100x100 cm 
€ 3000   € 5.000    € 8.000 

 

SCULTURA

20x30x15 cm    30x50x20 cm    200x250x120 cm
€  4.000   € 15.000   € 180.000

 

CODICE MAQUIGNAZ (trittico)

60x80 cm     100x150 cm  
€ 9.000    € 20.000